GENIUS LOCI

Dal luogo l’uomo riconosce la sua natura e il suo pensiero, per questo motivo l’architettura delle cose deve interpretare ed essere compatibile con il luogo, rispettandolo e integrandosi con esso, coniugando innovazione, autenticità, competenza e saper fare tipico.

Il percorso di NADIA ZAMPORETTI incontra il GENIUS LOCI fin da subito, ispirata alle terre e alle acque di RIVALTA SUL MINCIO dalla storia della sua famiglia e dalle maestrie che qui sono nate, non a caso – come spontanee manifestazioni di un ambiente amico capace di creare grazie alla propria unicità. L’ascolto attento delle narrazioni dell’ambiente circostante, sono alla base di ogni sua sperimentazione in una continua interpretazione che parte dal passato per reinventare OGGETTI o progettare SOLUZIONI in sintonia con i nuovi paradigmi e le sfide sociali.

Nadia interprete attenta di quell’anima ne ricerca e rinnova gli ARCHETIPI ma non si limita all’estetica né alla forma o alla funzione, bensì riesce a dare loro un senso maggiorato e dalla duplice valenza: da una parte il valore del legame storico, dall’altra l’innovazione, intesa come – dare NUOVO SIGNIFICATO ai PRODOTTI – cambiandone radicalmente il senso, quindi il MERCATO e la destinazione finale.

“Genius Loci è il daimon originario e matrice di ogni mia progettualità, è la base per la competitività verso qualsiasi istanza.”

Nadia Zamporetti